Catalizzatori

catalizzatori-articolo2ORIM è l'unica azienda in Italia che, attraverso una serie di processi idrometallurgici e pirometallurgici, è in grado di estrarre dai catalizzatori provenienti dalle industrie chimiche e petrolchimiche i metalli strategici in essi contenuti: Vanadio, Molibdeno, Nichel, Cobalto, Rame, Argento, Platino e Palladio, etc.

Il recupero dei catalizzatori comporta una serie di fattori positivi, tra cui un grande risparmio in termini di costi di trattamento che di “costi ambientali”. Infatti il recupero permette di realizzare una migliore gestione ambientale in base alla norma ISO 14001, per via di:

  • minor consumo di energia
  • minor consumo di materie prime
  • un ridotto impatto ambientale nel pieno rispetto dell'art. 181 del Codice Ambientale D.Lgs. 152/2006.

Date le caratteristiche particolari dei catalizzatori e le reazioni che potrebbero scaturire dal contatto con altri agenti esterni, se necessario, ORIM utilizza una tecnologia che permette di operare nella più totale e completa sicurezza durante il processo di recupero.

Più di trentanni di esperienza nel settore del Recupero dei rifiuti hanno portato ORIM ad essere tra i leader italiani in questo settore. Orim inoltre ha sviluppato tecniche di recupero dei catalizzatori contenenti metalli di transizione e preziosi come Nichel, Vanadio, Molibdeno, Cobalto, Rame, Platino, Argento, Palladio.

I principali catalizzatori trattati provengono dall'industria chimica-petrolchimica, derivanti da processi come desolforazione, idrocracking, idrotreating, reforming, idrogenazione, de-idrogenazione, polimerizzazione, isomerizzazione, purificazione della carica, produzione di alcoli, o da processi farmaceutici

ProcessoMetalli
diverse combinazioni
 Desolforazione, idrotreating dei distillati e dei residui, idrocracking  Ni - Mo - Co - (V)
 Desolforazione Gas  Co - Mo - Zn
 Idrogenazione  Ni - Mo - Pt - Pd - Rh
 De-Idrogenazione  Ni - Pt - Mo - Cu - Zn
 Reforming  Ni - Pt - Sn - Re, Ir
 Polimerizzazione  V, Mo, Co, Ni;
 Isomerizzazione  Pt
 Pirolisi  Ni - Pd
 Conversione catalitica gas di scarico  Pt - Pd - Rh
 Decontaminazione carica da CO, F, Cl  Ni - Ru - Cu - Zn
 Produzione Alcoli  Cu - Co
 Fatty Nickel e Nickel Raney  Ni
 Produzione margarina, idrogenazione grassi  Ni
 Steam Reforming del metanolo  Cu - Zn
 Produzione HNO3 – acido nitrico  Pt
 Produzione H2O2 – acqua ossigenata  Ag - Pd
 Idrogenazione Acetilene, Olefine, propilene pulizia carica  Pd
 Produzione ossido di etilene, rimozione  Hg Ag

Per ricevere informazioni più dettagliate sulle opzioni di trattamento per catalizzatori specifici, é necessario inviarci le seguenti informazioni dettagliate:

  • Campione
  • Descrizione del Processo produttivo
  • Scheda di sicurezza del catalizzatore esaurito e/o nuovo
  • Informazioni su eventuali altri catalizzatori usati nella stessa unità/reattore
  • Analisi
  • Quantità/frequenza d'utilizzo/imballaggio

Il trattamento di tali rifiuti mira principalmente a recuperare i metalli di valore presenti nei catalizzatori esauriti ottenendo molteplici vantaggi:

  • Minor costo di smaltimento;
  • Miglior bilancio ecologico anche ai fini delle certificazioni ISO 14001 o Emas;
  • Risparmio energetico e di materie prime in favore dell'ambiente, come previsto dal Dlgs 152/2006

Catalizzatori
Metalli preziosi / non ferrosi

catalizzatori-col-dx

Catalizzatori
Metalli preziosi
Metalli non ferrosi
 

Recupero, Trasporto
Smaltimento Rifiuti industriali

rifiuti-col-dx

Rifiuti industriali
Recupero
Trasporto
Smaltimento

FCC
Fluid Catalytic Cracking

fcc-col-dx

Fluid Catalytic Cracking
 

CER Code - Mobile app

La tua Guida sul Catalogo Europeo dei Rifiuti.
CERcode permette di effettuare ricerche veloci e puntuali in pochi istanti, direttamente dal tuo smartphone. L'applicazione è completamente gratuita.

 

orim

 

Siamo entrati in quella che il governo italiano ha definito Fase 3, liberalizzando la circuitazione delle persone in ambito sia nazionale che internazionale; fase altrettanto delicata e a maggior rischio di quella che ci ha visti protagonisti del completo Lock down.

Tale fase comporta l’individuazione di misure preventive e protettive per garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori, prestando particolare attenzione a quanto riportato al punto 4 del Protocollo - PULIZIA E SANIFICAZIONE IN AZIENDA, che recita così:

"l'azienda assicura la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica dei locali, degli ambienti, delle postazioni di lavoro e delle aree comuni e di svago".

La sanificazione deve però essere condotta con specifiche caratteristiche che garantiscano un elevato livello di distruzione o inattivazione di batteri o virus patogeni e quindi una riduzione del rischio di contagio.

Gli elementi sui quali è indispensabile intervenire sono essenzialmente:

I prodotti, da usare che dovranno avere spiccate caratteristiche di biocida.

Le procedure di applicazione del prodotto;

I protocolli analitici, per verificare e quindi certificare l’efficacia della sanificazione.

 

Consapevole delle maggiori prestazioni che dovranno essere attuate per le procedure di sanificazione, ORIM s.p.a. ha istituito un servizio di pulizia e sanificazione mediante atomizzazione o sistema ULV garantito tramite un processo di validazione certificato da un laboratorio accreditato ACCREDIA secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018.

Un’ulteriore verifica aggiuntiva che può essere richiesta al laboratorio, consiste nell’esecuzione della determinazione del Virus Sars-CoV-2 per escluderne la presenza a seguito dell’ intervento di Orim spa. In questo caso verrà rilasciata una certificazione a parte, in aggiunta a quelle già indicate.

Per informazioni, preventivi ed eventuali sopralluoghi,contattare l’Ing. Paolo Mosconi 3358024399