14/18 - SISTRI: IL MINISTRO DELL’AMBIENTE ANNUNCIA “A BREVE L’ABROGAZIONE”

Edizione n° 14 del 24/10/18

SISTRI: IL MINISTRO DELL’AMBIENTE ANNUNCIA “A BREVE L’ABROGAZIONE”
 
Il Ministro dell’Ambiente Costa annuncia la volonta’ di abolire, entro dicembre, il SISTRI.
Nel video che potete vedere sul sito di Ricicla.tv (https://www.ricicla.tv/sistri-entro-dicembre-labrogazione-tg) il Ministro dichiara “Si deve fare in modo che l’esigenza di trasparenza ed efficienza della tracciabilità collimi con quella delle aziende di operare in maniera fluida, semplice e veloce. Ecco perché, a mio parere, il SISTRI come l’abbiamo
conosciuto negli ultimi anni, ormai non so nemmeno più quanti, va superato”.
 
Il Ministro precisa che questo sarà preceduto da una serie di consultazioni, organizzate dall’Albo gestori rifiuti, per prevedere un sistema sostitutivo digitalizzato.
A parte le dichiarazioni del Ministro è da osservare che liberarsi del Sistri, così su due piedi, non sarà facile: se l’abrogazione non arriverà entro dicembre, sarà comunque necessaria una ulteriore proroga per impedirne l’applicabilità delle pesanti sanzioni previste dal Dlgs 152/06, peraltro per il non corretto utilizzo di un Sistema che lo stesso
Ministro ha deciso di mandare in pensione.
 
All’interno dello stesso video è possibile ascoltare anche un intervista del presidente FISE- Assoambiente Chicco Testa, il quale ritorna sull’inutilità del Sistri ma parla anche della difficoltà di spiccare il volo della Circulary Economy a causa della carenza degli impianti.
 
Sarete aggiornati su eventuali successivi sviluppi.
 
Ringraziando per l'attenzione porgiamo cordiali saluti.

CER Code - Mobile app

La tua Guida sul Catalogo Europeo dei Rifiuti.
CERcode permette di effettuare ricerche veloci e puntuali in pochi istanti, direttamente dal tuo smartphone. L'applicazione è completamente gratuita.

 

orim

 

ORIM ha traguardato l'importante obiettivo di migrazione al nuovo standard ISO 45001:2018 per la Sicurezza, oltre a concludere con successo la ricertificazione triennale per l'Ambiente secondo la norma ISO 14001:2015 e la verifica periodica ISO 9001:2015 per la Qualità.

Un altro importante passo in avanti verso la tutela integrata della salute e sicurezza dei lavoratori e dei portatori di interesse interni ed esterni all'Azienda.