Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

01/18 - MUD

Edizione n° 01 del 09/01/2018

      LA NUOVA MODULISTICA 2018   

E' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 303 del 30 dicembre 2017, Suppl. Ordinario n. 64, il D.P.C.M. 28 dicembre 017 il decreto recante “Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) per l'anno 2018”, che va a sostituire il modello di dichiarazione approvato con il D.M. 17 dicembre 2014, che era stato già confermato dal D.P.C.M. 21 dicembre 2015 e utilizzata fino ad ora.

Il nuovo modello di cui al presente decreto sarà, invece, utilizzato per le dichiarazioni da presentare, come sempre, entro il 30 aprile 2018, con riferimento ai rifiuti prodotti e gestiti nell'anno 2017.

Il nuovo MUD non contiene modifiche rispetto alla versione 2017 per quanto riguarda:

- i soggetti tenuti alla presentazione;

- le informazioni da comunicare;

- i diritti di segreteria;

- le modalità per l’invio telematico.

Le novita’ principali che vengono introdotte sono le seguenti:

- tutti i soggetti in possesso di autorizzazione alle attività di smaltimento o recupero (anche semplificata) rifiuti dovranno comunicare, tramite la scheda denominata SAAUT, una serie di informazioni relative alle autorizzazioni in loro possesso quali: tipo di autorizzazione, Ente che l’ha rilasciata e la data del rilascio e scadenza, le operazioni di recupero e smaltimento autorizzate e la capacità complessiva autorizzata, le eventuali certificazioni Emas e/o Iso14000.

- la comunicazione semplificata rifiuti (quella per i produttori con non più di 7 rifiuti e non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali di ogni rifiuto) dovrà essere compilata esclusivamente utilizzando l’applicazione disponibile sul sito: http://mudsemplificato.ecocerved.it/ e non potrà più essere compilata manualmente. La comunicazione in formato cartaceo dovrà riportare la firma del dichiarante (autografa o digitale) e dovrà essere trasformata in documento PDF, necessario per l’invio a mezzo PEC all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e non è più prevista la spedizione postale.

- Il CONAI dovrà comunicare, per via telematica, alla Sezione Nazionale Catasto Rifiuti i dati sull’utilizzo annuale di borse di plastica di materiale leggero, acquisiti dai produttori e dai distributori di borse di plastica, in attuazione di quanto previsto dall’art. 220-bis del Dlgs 152/06 recante “Obbligo di relazione sull’utilizzo delle borse in plastica”.

In allegato la scheda di sintesi ECOCERVED sulle modifiche apportate e le altre informazioni sulle modalità di trasmissione e i diritti da versare.

A partire da 29 gennaio 2018 Ecocerved renderà disponibili sul proprio sito www.ecocerved.it le istruzioni per la compilazione, i tracciati record aggiornati per i produttori di software.

Nel mese di febbraio 2018 sarà reso anche disponibile il software di compilazione, che, come ogni anno, permette la compilazione e presentazione telematice del MUD dal sito: www.mudtelematico.it.

Sarete aggiornati su eventuali successivi sviluppi.

Allegato: Scheda sintesi MUD 2018 Ecocerved

CER Code - Mobile app

La tua Guida sul Catalogo Europeo dei Rifiuti.
CERcode permette di effettuare ricerche veloci e puntuali in pochi istanti, direttamente dal tuo smartphone. L'applicazione è completamente gratuita.