Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

12/17 - LEGGE CRESCITA-MEZZOGIORNO

Edizione n° 12 del 20/09/2017


GLI INTERVENTI SULLA MATERIA AMBIENTALE/RIFIUTI


Facendo seguito alla ns. Inforim nr. 11 del 08/08/17 relativa alle indicazioni del legislatore in merito alla classificazione dei rifiuti, segnaliamo che il provvedimento, con la conversione è stato convertito nella legge del 4 agosto 2017, n 124 “Legge annuale per il mercato e la concorrenza” contiene anche altre misure di natura ambientale di interesse del settore.

Accenniamo brevemente  che:

  • All’art. 1, comma 123-124 prevede l’emanazione di un decreto da parte del Ministero dell’Ambiente onde stabilire modalità semplificate relative agli adempimenti per l'esercizio delle attività di raccolta e trasporto dei rifiuti di metalli ferrosi e non ferrosi. Albo Gestori ambientali, entro trenta giorni dall’entrata in vigore del decreto stesso, dovrà individuare le modalità semplificate d'iscrizione per l'esercizio della attività di raccolta e trasporto dei rifiuti di metalli ferrosi e non ferrosi, nonché i quantitativi annui massimi raccolti e trasportati per poter usufruire dell'iscrizione con modalità semplificate.
  • Al comma 120, si interviene in materia di imballaggi , si modifica l'art. 221, c. 5, del d.lgs n. 152/06. In particolare, cambia la disciplina relativa alle modalità da seguire, da parte dei produttori di imballaggi, per il riconoscimento del sistema autonomo alternativo all’adesione al CONAI o a uno dei c.d. Consorzi di filiera (costituiti per ognuno dei materiali di imballaggio).Viene sospeso l’obbligo di corrispondere il contributo ambientale CONAI a seguito del riconoscimento del progetto di istituzione del sistema autonomo e fino al provvedimento definitivo che accerti il funzionamento o il mancato funzionamento del sistema. La normativa prevedeva, invece, che l’obbligo continuasse a valere sino all’effettivo accertamento del funzionamento del sistema autonomo. Sprovvede, inoltre, ad escludere il CONAI dalla procedura di riconoscimento dei cosiddetti sistemi autonomi affidando le relative competenze all’ISPRA.
  • In materia di RAEE viene eliminata la tempistica per la definizione del decreto sui criteri e le modalità tecniche relativa al trattamento adeguato dei RAEE.

Sarete aggiornati su eventuali successivi sviluppi.

 

CER Code - Mobile app

La tua Guida sul Catalogo Europeo dei Rifiuti.
CERcode permette di effettuare ricerche veloci e puntuali in pochi istanti, direttamente dal tuo smartphone. L'applicazione è completamente gratuita.