Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

07/17 - SISTRI


Edizione n° 07 del 14/07/2017  


IL TAR LAZIO RINVIA L’AFFIDAMENTO  AL 2018 IL CHE PRODURRA’ EFFETTI DILATATIVI  SULLA PIENA ENTRATA IN VIGORE


Il TAR Lazio, con propria ordinanza collegiale n. 7610/2017 del 7 giugno 2017, ha ritenuto, per poter meglio valutare il ricorso sull’affidamento all’ATI di Almaviva, Telecom Italia e Agriconsulting, di disporre una Consulenza Tecnica d’Ufficio e nominare un team di esperti e rinviare quindi al 24 gennaio 2018 la discussione del ricorso.

Questo, vista l’estrema complessità della questione, comporterà un’inevitabile ulteriore dilatazione dei tempi per quanto riguarda la piena entrata in vigore del SISTRI, in quanto la RTI Almaviva si vedrà, per quella data, confermare o meno l’affidamento; senza contare che il passaggio dal vecchio al nuovo affidatario del Sistema dovrebbe durare 6 mesi, come previsto dal capitolato.
 
In conclusione la scadenza di fine anno 2017 non potrà più essere rispettata e quindi imposta.

Sulla piena e completa operatività del Sistri ricordiamo brevemente che l’attuale assetto normativo in vigore, in base all’art. 11 del Dl 101/2013 così come da ultimo modificato dall’art. 12 del Dl “Milleproroghe” 224/2016, prevede che fino alla data del subentro del gestore del servizio da parte del concessionario individuate con le procedure di cui al comma 9-bis, e comunque non oltre il 31 dicembre2017:

-non sono applicabili le sanzioni ex at. 260-bis, commi da 3 a 9 del Codice ambientale, cioè quelle che puniscono l’omesso e erroneo tracciamento del Sistri,

-continuano ad applicarsi, ma con la riduzione del 50% , le sanzioni ex art. 260-bis, commi 1 e 2 , cioè quelle per la mancata iscrizione e/o omesso versamento del contributo;

-continuano ad applicarsi pienamente gli attuali obblighi di tracciamento tradizionale, quali il Registro Fir, MUD e le relative sanzioni ex Dlgs 152/06, nella versione “pre Sistri”, cioè secondo le norme precedenti alle modifiche del Dlgs 205/2010.

Sarete aggiornati su eventuali successivi sviluppi.

 

CER Code - Mobile app

La tua Guida sul Catalogo Europeo dei Rifiuti.
CERcode permette di effettuare ricerche veloci e puntuali in pochi istanti, direttamente dal tuo smartphone. L'applicazione è completamente gratuita.